1979 “LE AVVENTURE DI PREZZEMOLINO” di Alessandro Pultrone

Alessandro Pultrone prezzemolino

1979 “LE AVVENTURE DI PREZZEMOLINO” Alessandro Pultrone è autore e protagonista della serie 12 di commedie musicali di 60/90 minuti cadauna con la regia televisiva di Yoseph Duiella prod. AUDIOVISUAL SYSTEMS

L’idea delle avventure di Prezzemolino, è tratta da una raccolta di racconti inediti dello stesso autore “I sogni di un borghese diventano commedie per bambini”, che nell’insieme sono la storia di un impiegato che, sentendosi frustrato e succubo degli avvenimenti, si rifugia in un mondo fantastico dove, pur immaginandosi lillipuziano e muto, affronta e risolve tutte le avversità. Quando comincia a scrivere quelli che all’inizio sono sogni o fantasticherie in forma di racconto per bambini, viene editato con successo. Il lieto fine è insufficente all’impiegato che si trasferisce nel sogno, inconsapevole e indifferente al fatto che nella realtà venga internato. Anche Prezzemolino è piccolo (vive in un fungo) e soffre di una sorta di mutismo elettivo, normalmente si esprime a gesti … o cantando.

Alessandro Pultrone set com musicale Alessandro Pultrone malato in scena Alessandro Pultrone Paolo Baroni _0002

A testi, canzoni, musiche, scene ecc. si lavora già dall’estate del ’79, anche se le riprese in studio si faranno nel dicembre di quell’anno.

Parallelamente in estate autunno, sollecitato dal regista Enrico Vincenti, per cui sta facendo i testi ed i disegni di scene costumi di “Le tre melarance” del Gozzi, scrive due sceneggiature televisive, sempre per adulti ma con sfumature surreali come in “” corsari nel mio attico” od oniriche, come ne “L’impiegato dei sogni”, che, nonostante il titolo e lo stile, contiene una durissima critica sociale e della gestione del potere.

A fine anno, prima di andare sul set di Prezzemolino scrive e  propone alla RAI le operette “La favola delle 7 note”, una serie di telefilm per ragazzi: Il traghetto dei sogni, ovvero, l’Arca di Noè e l’Arca che non c’è” ed una serie di copioni brevi “Il canestro magico”.

A gennaio la RCA che aveva promesso a Gloriano Mazzè di orchestrare ed incidere le musiche di Prezzemolino, recede da l’accordo, così che le musiche rimarranno quelle registrate al pianoforte e dal vivo in studio.

Alessandro Pultrone special teen_0004 Alessandro Pultrone set notte_0001 Alessandro Pultrone special teen_0001

Durante il montaggio delle commedie musicali, Alessandro Pultrone (che non ha mai smesso di dipingere) comincia  a preparare la mostra di marzo al palazzo dei congressi.

A fine febbraio scrive una serie di telefilm, un mix tra giallo e avventura, per la fascia oraria delle 19 “Un pò’ per gioco e un pò’ per Arianna” e per la terza rete, seconda serata, sollecitato da Fabio Storelli (colto autore e regista interno RAI) una serie di film-commedie satiriche “Storie inquietanti degli animali parlanti”.

Ad aprile Gloriano Mazzè gli chiede di preparare i soggetti per una seconda serie di Prezzemolino e gli suggerisce di spedire alle case editrici per ragazzi la proposta per farne dei racconti. L’autore mette subito in pratica il consiglio.

Alessandro Pultrone Federico Biagione Alessandro Pultrone scena set   Pultrone fungo Prezzemolino

Alessandro Pultrone personaggio set_0003

 

 

 

 

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestEmail this to someone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>