2003 Film “LE BANDE” Alessandro Pultrone

alessandro pultrone- FILM le bande 1

2003 Film LE BANDE” Alessandro Pultrone coautore, co-sceneggiatore – regia di Lucio Giordano –Domasya Film

Nel 2003 Alessandro Pultrone aveva già scritto 2 sceneggiature per Lucio Giordano: “Fratelli si nasce” e “Non toccate gli innocenti

“… ed una, in particolare, ritenevo fosse intrigante e ben scritta, ma poi, come spesso accade nel cinema realizzammo quella che era possibile fare.” 

Nel 2005 il film viene proiettato alla 62° Mostra d’arte Cinematografica di Venezia

Sempre nel 2003 Lucio Giordano fa la regia di una sceneggiatura (un corto) che Alessandro Pultrone scrive appositamente per lui: “Gli ultimi saranno i primi”

alessandro pultrone- FILM le bande 2

Dal 2001 al 2004 dei corti che Alessandro Pultrone scrive, se ne realizzano almeno la metà: “Vite ideali” (2001) poi “Panni Sporchi” (2001) e “L’attesissimo scoop” (2002) per la regia di Quirino Di Paolo,   “Coinquilini” per la regia di Vittorio Micelotta (2002), “Giallo in galleria”, La televendita” per la regia di Marco Santinelli.Lo stesso amico regista che realizzerà solo tra il 2006 e 2007, “the Jobless“, “Da lontano siamo tutti uguali” e “Fuga a sorpresa”,  testi comunque del 2002. Ancora di quel periodo: “Fatti di cronaca”  per la regia di Kenawi Mohamed, “Maternità” e “La gabbia” (2002),  poi “Un premio pericoloso”, Tra figlio e marito”, “La grande occasione”, “La terrazza”, “Adolescenza determinante” “Una sera d’estate romana” del 2003; fino a “L’apparizione” per la regia di Alessandra Caputo (2006).

Alessandro Pultrone in corto

Molti anche i testi scritti con allievi ed ex allievi

“A suo tempo mi suggerirono di evitare di scrivere con i troppo giovani o “non professionisti” o … ecc.  A parte il piacere di farlo, mi muove anche una certa dose di egoismo. Riuscire a sintonizzarsi vuol dire mantenere l’elasticità mentale ed  il linguaggio attuale; cose fondamentali come autore e come divulgatore. Il giorno che non si rivolgessero più a me, credo mi sentirei “obsoleto”.

Poi è rivitalizzante  ed emozionante condividere l’evoluzione affettiva di una storia o di un personaggio, soprattutto quando sono consapevole che il coautore esprime parti di sè. In quei casi e penso al periodo in cui scrivevo con Andrea (Pirazzi), si crea un legame di amicizia molto profondo.”

Tra il 2003 ed il 2004 scrive con Andrea Pirazzi la sceneggiatura del film “JOEL BLUES

“Altre volte invece è molto divertente. Penso alle serate e le nottate con Andrea e Renato, tra spaghetti e vino e loro, che quando “fanno i seri” sono già comici. Era più il cazzeggio che la scrittura, soprattutto perchè si faceva a gara ad interpretare i personaggi nel modo più buffo o assurdo possibile. A volte inventavamo dei personaggi solo per poterceli recitare l’un l’altro e per il puro piacere di far ridere. Sono momenti a cui non avrei mai rinunciato. Purtroppo, per me che non ho tempo per me stesso e le mie cose, è difficile trovare lo spazio per scrivere insieme ad altri, ma quando posso… ne sono felice.   

Nel 2006   scrive con Andrea De Rosa e Renato Solpietro la sceneggiatura di “ A PARIGI COL TRENO

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestEmail this to someone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>